Tra gli impieghi sociali della fotografia, subito dopo il ritratto, quello che ha trovato più rapida e generale diffusione è senza dubbio la celebrazione del rito matrimoniale. La fotografia trova già qui pronte, come del resto nel caso di ogni altro suo uso, le proprie condizioni; sociali di esistenza: tra queste la prodigalità rituale delle feste, L'omaggio agli sposi ecc....

A partire dagli inizi del '900, nasce l'abitudine di recarsi in uno studio, per far riprendere la coppia degli sposi: L'immagine sarà conservata tra le più care ed esposta sul cassettone, in camera da letto. Tutta l'iconografia di questo tipo si rapporta, fin dal suo nascere, con moduli espressivi del ritratto pittorico: la moglie prevalentemente seduta e teneramente composta; ii marito alle sue spalle, un piedi, in atteggiamento protettivn ma anche possessivo.

La lettura di queste rappresentazioni ci aiuta a capire anche le modalità socialmente approvate attraverso cui si esprimeranno i ruoli all'interno della famiglia, Ia fotografia si limita a testimoniare e sottolineare la qualità dei rapporti.

Sposi e parenti posano per una fotografia ricordo in esterno, inizi Novecento
Sposi e parenti in una fotografia in esterno

Ben presto i professionisti si renderanno conto delle possibilità di guadagno che la fotografia di matrimonio è in grado di offrire; saranno cosi loro stessi ad attendere gli sposi all'uscita della chiesa. La foto di gruppo, con tutti I parenti e gli amici sui sagrato, è l'equivalente dell'odierno album di nozze. L'immagine, giunta in mano ai suoi utiiizzatori, diventa l'oggetto di una lettura che si può definite sociologica; le sue qualità tecniche ed estetiche passano in secondo piano. La fotografia deve soltanto fornire una rappresentazione sufficientemente precisa e fedele per consentire il riconoscimento. L'osservazione meticolosa permelte di situare ogni persona nell'ordine esatto della discendenza .

Sposi in viaggio di nozze. Venezia e la fotografia in piazza San Marco sono stati una tradizione per generazioni di sposi
Sposi in viaggio di nozze che posano in piazza San Marco a Venezia

Non di rado, la lettura delle vecchie fotografie di nozze assume ii carattere di un corso di scienza genealogica quando la madre, specialista in materia, insegna al bambino qnali rapporti lo uniscono a ciascuna delle persone raffigurate. Ci si sforza di ricordare come erano costituite le coppie: si analizza e confronta l'area di relazioni sociali di ognuna delle famiglie; si riievano le assenze, indice di disaccordo, e le presenze che conferiscono prestigio.

In conclusione la fotografia di nozze costituisce un autentico sociogramma e viene utilizzato come tale; essa è possibiie in quanto fissa le condotte socialmente approvate e regolate, cioè gia solennizzate. La cerimonia può essere fotografata perchè sfugge alla routine quotidiana e deve essere fotografata perche realizza I'immagine che il gruppo intende offrire di sè stesso.

© 2000 by Gabriele Chiesa

Licenza Creative Commons
Questo articolo è distribuito con Licenza
Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.